Aggiungi un commento

Correre sotto il sole: attenti ai colpi di calore!

Con le alte temperature estive, colpi di calore e colpi di sole sono un pericolo per tutti, specialmente per quei runners che decidono di allenarsi nelle ore diurne. Il nostro consiglio è sempre quello di evitare di correre in situazioni estreme, per evitare danni e allenamenti controproducenti, ma se proprio non potete fare a meno di muovervi sotto il sole, ecco alcuni consigli per riconoscerne i sintomi.

Come riconoscere i colpi di calore?

Il colpo di calore si presenta per la difficoltà del nostro corpo nel rispondere adeguatamente alle variazioni climatiche esterne, nello specifico a condizioni di elevata temperatura esterna, ridotta ventilazione e soprattutto elevata umidità, che non consente all’organismo di disperdere efficacemente il calore corporeo attraverso la sudorazione. Non è necessario correre sotto il sole per essere "a rischio", anche una giornata coperta con un clima particolarmente caldo e afoso potrebbe essere pericoloso.

I sintomi più comuni sono:
- alta temperatura corporea (superiore ai 40 °C);
- pelle calda e secca con assenza nella maggior parte dei casi di sudorazione;
- vertigini, agitazione, mal di testa e talvolta perdita di coscienza;
- respiro accelerato e pressione bassa.

I rimedi:
Se vi accorgete di avere i sintomi del colpo di calore dovete innanzitutto interrompere la corsa e spostarvi in un luogo fresco e ventilato. Per abbassare la temperatura è necessario:

- sdraiarsi e sollevare le gambe;
- eliminare gli abiti;
- immergersi in acqua fredda;
- esporsi a un ventilatore;
- se possibile, mettere una borsa di ghiaccio sulla testa;
- in caso di forte malessere farsi accompagnare al Pronto Soccorso.

Come riconoscere i colpi di sole?

Il colpo di sole si manifesta invece in seguito ad un’eccessiva esposizione diretta ai raggi solari. Il primo segnale è un malessere generale ed improvviso a cui possono seguire mal di testa, vertigini e nausea. La pelle appare secca e molto arrossata. La causa determinante non è, come nel colpo di calore, l’alta temperatura, ma l’azione diretta dei raggi solari sulla pelle e soprattutto sulla testa.

I sintomi più comuni sono:
- eritema e comparsa di bolle sulla pelle;
- eruzioni cutanee pruriginose o brucianti;
- occhi arrossati, lacrimazione abbondante;
- febbre;
- nausea e/o vertigini.

Cosa fare in caso di colpo di sole:
- spostarvi in un luogo fresco e ventilato;
- sdraiarsi e sollevare le gambe;

I rimedi:
- Avvolgersi in un lenzuolo bagnato con acqua fredda;
- Se è possibile, è ancora meglio riempire una vasca d’acqua fredda e stare a mollo;
- Mettere sulla testa una borsa del ghiaccio;
- Se dopo circa mezz’ora la temperatura non scende, è assolutamente necessario recarsi (o farsi accompagnare) al Pronto Soccorso. 

Come prevenire i colpi di sole o di calore

- Limitare l’attività fisica nelle ore più calde della giornata;
- vestirsi in maniera adeguata: in ambienti caldo-umidi indossare abiti larghi e leggeri di colore chiaro;
- bere abbondantemente prima e durante gli sforzi.

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Gmap

CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.